Ue scongela fondi banca centrale libica

  • 21 dicembre 2011

La UE  ha scongelato i fondi e gli asset della Banca centrale libica e della Libyan Arab Foreign Bank per sostenere la ripresa dell’economia libica e assistere le nuove autorita’. Lo sblocco dei fondi avviene in virtu’ dell’applicazione della decisione della commissione Onu per le sanzioni del 16 dicembre scorso.

Restano invece congelati parzialmente i fondi dell’Autorita’ libica per gli investimenti e quelli della Libya Africa Investment Portfolio, bloccati il 16 settembre.

(21 – 12 – 2011)

Siria, 250 persone massacrate in 2 giorni

  • 21 dicembre 2011

Un nuovo massacro in Siria: circa 250 persone sono state uccise nelle ultiem 48 ore nel Nord Ovest del Paese. Lo afferma oggi il Consiglio nazionale siriano (Cns), principale piattaforma di oppositori all’estero contro il presidente Bashar al Assad. In un comunicato, il Cns denuncia “gli orrendi massacri compiuti dal brutale regime degli Assad contro inermi civili a Jabal Zawiya”. L’agenzia Sana non riporta ancora alcuna notizia di scontri con terroristi avvenuti oggi, mentre smentisce l’uccisione lunedì di 21 militari da parte delle forze lealiste. Secondo il comunicato del Consiglio nazionale siriano, le regioni di Idlib e Homs sono “zone disastrate” ed “esposte a un genocidio su larga scala”. Il Cns ha invocato l’intervento immediato della Mezzaluna Rossa e di altre organizzazioni umanitarie.

(21 – 12 – 2011)

Tunisia:presentato nuovo governo

  • 20 dicembre 2011

La composizione del nuovo governo tunisino è stata presentata questa sera al presidente della Repubblica, Moncef Marzouki, dal primo ministro designato, Hamadi Jebali, rende noto l’agenzia di stampa Tap. Jebali ha espresso la speranza che il nuovo governo riscuota il favore dell’ Assemblea Nazionale Costituente e trovi il consenso del popolo tunisino. “Lavoreremo – ha detto Jebali – per soddisfare le rivendicazioni del popolo tunisino e della sua gioventù”.

(20 – 12 – 2011)